fbpx

Follow Point

Scrivi cosa stai cercando qui sopra e premi Enter. Oppure premi Esc per uscire,
  /  Social Media   /  Cosa é l’Influencer Marketing?

Cosa é l’Influencer Marketing?

Ormai non si parla d’altro che di Influencer Marketing. Non sostituirà certo il Social o il Content Marketing, perché non può esistere senza di essi. Se non conosci ancora l’Influencer Marketing e non sei sicuro di cosa significhi, sei arrivato nel posto giusto. Abbiamo intenzione di svelarti tutto, a partire dalla base!

 

Cosa si intente per Influencer Marketing?

Nella sua forma più semplice, l’IM è come un ibrido di vecchi e nuovi strumenti di marketing, prendendo l’idea dell’apprezzamento di celebrità e inserendolo in una moderna campagna di marketing basata sui contenuti, molto spesso, digitali. La differenza principale è che i risultati della campagna sono solitamente collaborazioni tra marchi e influencer, più che veri e propri contratti con star prezzolate.

Un buon esempio di sarebbe la Youtube star PewDiePie. Ha collaborato con i creatori di un film horror ambientato nelle catacombe parigine, creando una serie di video in cui ha dovuto affrontare delle sfide nelle stesse catacombe. Questi contenuti sono stati distribuiti sui canali dello youtubber, ricevendo quasi il doppio delle visualizzazioni del trailer originale del film. Obbiettivo raggiunto!

Questo è il semplice esempio, ma anche estremo, data la grandezza del canale di PewDiePie. È facile immaginare una celebrità che collabora con un’azienda per lanciare un prodotto, ma anche se il pitch è una serie di video di 10 minuti invece che un annuncio televisivo di 30 secondi, non si parlerebbe di Influencer Marketing. La chiave è nella parola “Influencer”.

Gli influencer, a differenza delle celebrità, possono essere ovunque. Possono essere chiunque. Ciò che li rende influenti è il loro ampio seguito sul web e sui social media per una specifica nicchia. Un influencer può essere un famoso fotografo di moda su Instagram, o un blogger di cibersicurezza ben informato che twitta, o un rispettato dirigente di marketing su LinkedIn. All’interno di ogni settore ci sono persone influenti: devi solo trovarle. Sono facilmente riconoscibili dalle loro centinaia di migliaia (se non milioni) di follower, e questo è il target di riferimento che stai cercando.

 

Esempio di influencer

 

Cosa non é l’Influencer Marketing

Cominciamo subito sottolineando cosa non é l’IM. Non vuol dire trovare qualcuno con un pubblico e offrirgli del denaro o visibilità ed esigere che dicano cose positive su di te. Gli influencer sono persone che hanno speso tempo a costruire il proprio brand e coltivare il proprio pubblico; saranno naturalmente protettivi con la loro reputazione e le persone che si fidano di loro. Sono persone che hanno avuto la pazienza e la determinazione per avere successo nei social media, un follower alla volta, che difficilmente rovineranno il loro lavoro per un pugno di soldi.

Influencer Marketing rientra nella sfera della Brand Awarness. È lo stesso tipo di approccio lento e costante che bisogna utilizzare con il Social Media e il Content Marketing. Si tratta di dimostrare la tua autorità, credibilità e leadership di pensiero nel tuo settore.

Come nel Social Media Marketing, si tratta di acquisire il tipo di follower che sarà fedele e impegnato con il nostro brand. È allettante pensare che unire le forze con un influencer sarà il modo più facile per entrare nei cuori e nelle menti dei suoi seguaci. Ma non è così semplice. Perché per allearti con (veri) influencer, devi guadagnarti la loro fiducia e rispetto. Ma come?

 

Cosa funzione nell’Influencer Marketing

Considera attentamente questi punti prima di approciarti all’influencer marketing:

  • Organizzati, prepara una strategia, un piano e un budget, e dedica tempo alla ricerca
  • Sii paziente ed umano. Qui si tratta di persone che parlano alle persone, non aziende che parlano ad altre aziende

Sviluppa un programma

  • L’influencer preferisce le contatti o newsletter mensili / trimestrali / semestrali ?
  • Integralo con il tuo programma PR, programma di rilascio del prodotto, ecc.
  • Cerca di pianificare incontri faccia a faccia con i tuoi influencer

 

Cosa NON funziona nell’Influncer Marketing

  • Generalizzare il tuo approccio alla ricerca e allo sfruttamento di diversi influencer. Una metodo standard non si adatta a tutti gli influencer: cucilo su musura per ogni influencer con cui hai a che fare
  • Fare affidamento sulla popolarità dell’influencer. Influenza non significa solo popolarità, ricorda che il tuo obiettivo è quello di ottenere un’azione specifica dai tuoi clienti

 

Una semplice regola: Influencer Marketing significa fare Marketing agli Influencer

Con il tradizionale Social Media Marketing, un marchio avrebbe impostato la propria identità sulle piattaforme di sua scelta. Con il passare del tempo avrebbero potuto vedere chi erano i fan più affezionati al marchio. Cioè, chi erano i clienti che amavano e condividevano contenuti o menzionavano il marchionei loro post. Utenti come questi sarebbero spesso ulteriormente incoraggiati nelle loro attività, con una segmentazione adeguata e una speciale attenzione.

Il problema di questo approccio é che la maggior parte degli utenti non avevano abbastanza follower per avere un grande impatto. La maggior parte di noi ha una piccola rete di forse poche centinaia di amici e collaboratori che rappresentano un gruppo di target poco omogeneo. Nel frattempo, i marchi avrebbero faticato a creare sempre nuovi contenuti, nella speranza che avrebbero avuto risonanza. Questo approccio spregiudicato al marketing sociale produce risultati poco prevedibili. Invece di cercare ciecamente di guadagnare like e follower, l’Influencer Marketing indirizza gli sforzi verso persone veramente influenti, che siano allineate al nostro brand. Ciò significa interagire con queste persone attraverso gli account social, non solo seguendoli, ma commentando e dimostrando interesse nelle loro attività. Può anche significare curare o creare contenuti specifici per attirare l’attenzione degli influencer. Ricorda è il pubblico dell’influencer il premio finale!

 

Ponendo queste basi, si ottengono due cose

  1. Il primo è che semplicemente interagendo in modo positivo e costruttivo sulle pagine social dei tuoi influencer, hai accesso anticipato ai loro follower. Non stai promuovendo nulla per loro, ma stai mostrando la tua faccia come membro della comunità, per così dire, che aggiunge la tua credibilità su tutta la linea.
  2. Il secondo risultato è che, alla fine, quando proponi una sorta di collaborazione IM, sapranno chi sei. Gli influencer non sono celebrità, di per sé, ma la loro vita online può somigliare molto a quella di una persona famosa: molti vogliono qualcosa da loro, la maggior parte delle volte sono ditte PR sconosciute. Tu devi essere in grado di distinguerti da questa massa. Così facendo quando li contatterai sapranno già chi sei, di cosa ti occupi e sapranno se sei adatto per il loro pubblico. Se hai fatto bene i tuoi compiti, tutto sarà più semplice.

 

Una campagna di Influencer Marketing – Case of Study

L’esempio di PewDiePie di prima potuto darti già un’idea di come può essere una campagna di IM. Ma forse è difficile da immaginare applicato a segmenti del mercato meno sexy, come quello degli affari. Tenendo presente questo criterio, diamo un’occhiata a questo esempio: la campagna per la conferenza Content Marketing World. Un approccio più tradizionale si sarebbe concentrato esclusivamente su SEO e Google Ads, con alcuni contenuti promossi su Twitter e LinkedIn. Magari aggungendo anche un blog con alcuni articoli da condividere.

Cosa hanno pensato?

Invece, il Content Marketing Institute ha lavorato con Top Rank Marketing per sviluppare una campagna di IM per la promozione della conferenza. Per essere onesti, il Content Marketing Institute possiede già una vasta rete di influencer con cui lavorare e identificare potenziali i collaboratori era facile: bastava guardare chi avrebbe parlato alla conferenza. Cosa che è stato fatto, chiedendo agli oratori di contribuire con alcuni pensieri o consigli sul Content Marketing. Il feedback è stato riassunto, insieme ad altri materiali didattici, in quattro eBook separati, ognuno con il proprio argomento unico e rilevante per la programmazione alla conferenza della CMI. Ogni ebook è stato reso disponibile per la visualizzazione su Slideshare, o come PDF scaricabile, i cui link venenro condivisi attraverso i social media da CMI, Top Rank e gli stessi influencer. L’intera iniziativa è stata sottoscritta da Curata, uno sviluppatore di software specializzato in Content Curation and Management Platforms.

Sono stati molti i partecipanti attorno a questa campagna, ecco come ognuno abbia guadagnato qualche cosa:

  • Il target di riferimento, cioé i potenziali partecipanti alla conferenza, hanno informazioni gratuite, divertenti e preziose. Oltre 230.000 persone hanno visualizzato gli eBook su Slideshare mentre altri 4000 lo hanno scaricato in PDF.
  • Gli influencer che hanno partecipato hanno usato la campagna per stimolare la partecipazione alle loro sessioni. La condivisione degli eBook ha dato loro più opportunità di farsi conoscere meglio.
  • CMI ha ottenuto la presenza che stavano cercando, e ha posto una nuova pietra miliare nella promozione via web
  • Curata, che ha finanziato e sviluppato la campagna, ha ottenuto oltre 1.000 nuovi lead.

Risultato

Non ci sono trucchi pubblicitari in queste campagne, non ci sono celebrità disoneste che sorridono su un prodotto che sai non hanno mai usato e mai lo useranno. Pensa in questo modo: la campagna della conferenza CMI è stata un gioco di content marketing diretto, commissionato dalle persone che hanno scritto il libro sul content marketing e rivolto ad altri marketer. Queste sono tutte persone che conoscono i “trucchi del mestiere”, ma la campagna ha funzionato. E questo perché in questo caso il trucco è che non c’è trucco.

  • Il miglior Social Marketing funziona perché non è altro che una naturale interazione sociale.
  • Il miglior Content Marketing funziona solo se le informazioni sono davvero utili
  • E il miglior Influencer Marketing funziona perché si basa su strumenti di sia sociali che di contenuto, in cui la credibilità e un’autentica autorità sono già state stabilite nella mente del pubblico.

 

 

Commenti

Lascia un commento

Aggiungi il tuo commento qui