fbpx

Follow Point

Scrivi cosa stai cercando qui sopra e premi Enter. Oppure premi Esc per uscire,
  /  Social Media   /  Come funziona il nuovo algoritmo di Instagram?
I segreti dell'algoritmo instagram

Come funziona il nuovo algoritmo di Instagram?

Nel “lontano” 2016 Instagram sganciò una bomba nucleare: addio feed cronologico. Da allora si sono sentite migliaia di voci che cercavano di spiegare l’algoritmo, ma senza realmente aver ragione al 100%. Chi diceva che gli hashtag erano il fattore determinante, altri i tag, altri invece parlavano del fantomatico “shadowban” che arrivava e spazzava via tutto il tuo lavoro. Ma in definitiva nulla di concreto e tante supposizioni. O perlomeno fino a che Instagram ha deciso di svelare al mondo i segreti del suo nuovo algoritmo. Vuoi scoprire quali sono? Seguimi in questa avventura!

Come Instagram decide cosa mostrarci

Il 4 giugno 2018 Julian Gutman, Product Lead di #Instagram, ha sorpreso il mondo illustrando a TechCrunch in modo molto esaustivo il funzionamento del nuovo algoritmo. Una prassi molto inusuale, infatti solitamente quella è una delle informazioni più segrete dietro alle aziende del web.

Innanzitutto una delusione per i fan del feed cronologico. Instagram non è tornato su i suoi passi, o almeno non completamente.

Infatti Instagram decide quali foto mostrarci in base a 6 fattori, dei quali i primi tre determinanti e i restanti di secondaria importanza. Vediamoli insieme!

 

Algoritmo Instagram 2018

Interesse

Ogni post viene analizzato approfonditamente dalla piattaforma, riuscendo a prevedere se sarà di nostro gradimento o meno. Se l’immagine è simile a un contenuto che in passato ha destato il nostro interesse (like o commento), quell’immagine avrà molte più possibilità di finire nel nostro feed.

Se la vediamo nell’ottica dell’Influencer, dovrai cercare di capire che tipo di immagine, combinazione di colore e soggetto suscita più interesse nella tua comunità, dopodiché rimanere in quelle “linee guida”.

 

Tempo

Questo è un piccolo ritorno al passato, ma solo parziale. La freschezza del contenuto è tornata rilevante, dopo le pesantissime proteste della community di Instagram. Era comunque un controsenso vedere nel feed delle fotografie fatte anche due settimane prima, non trovate?

Proprio per questo fattore è tornato in auge una cara e vecchia regola degli utenti “pro”: la scelta del momento migliore in cui pubblicare. Io ho scritto la mia esperienza, con tanto di dati reali, e alcuni consigli su come trovare il migliore orario in cui postare. Ti interessa? Leggi qui il mio articolo.

 

Relazioni

Instagram tiene in grossa considerazione con chi interagisci. Like, commenti, ma sopratutto i tag che dispensi aumentano la possibilità di vedere le foto di un dato utente.

 

I tre fattori principali del ranking Instagram

 

Frequenza e Uso

Questo è un fattore molto curioso e singolare, la frequenza con cui apri l’applicazione. Instagram li considera due fattori distinti, ma molto simili. Se accedi ad Instagram una volta a settimana, il feed ti mostrerà in assoluto post più importanti. Al contrario se ci accedi spesso (e so che lo fai), il tuo feed scaverà molto più nel “profondo” proponendoti anche immagini più basse di ranking, ma sempre fresche.

Questo per ovviare ad un problema che a parer mio era fastidiosissimo: a me poteva capitare di vedere anche per giorni la solita fotografia nelle prime dieci posizioni del feed.

 

Numero di follow

Più utenti segui, più bassa è la possibilità di vedere la foto di una determinata persona. Ovviamente il feed è solo virtualmente infinito, nessuno lo scorre per ore, e Instagram deve inserire nelle prime posizioni i migliori post.

Appassionato di SEO, innovazione e startup. Esperto di e-commerce e mountain bike. Amo condividere le mie esperienze, per questo mi diletto facendo il copywriter

Lascia un commento

Aggiungi il tuo commento qui