fbpx

Follow Point

Scrivi cosa stai cercando qui sopra e premi Enter. Oppure premi Esc per uscire,
  /  Social Media   /  Instagram e Snapchat hanno rimosso le GIF?

Instagram e Snapchat hanno rimosso le GIF?

Le gif su Snapchat e Instagram sono sparite? Ebbene si, entrambi hanno temporaneamente rimosso la possibilità si inserire le gif animate di GIFPY dopo che molti utenti di questi social ne hanno segnalata una estremamente razzista.

Questa notiza arriva direttmante da TechCrunch, a cui il portavoce di Snapchat ha confermato che:  “non appena ce ne siamo resi conto, abbiamo rimosso la GIF e abbiamo disabilitato Giphy finché non saremo sicuri che ciò non accadrà di nuovo… Nel frattempo aspettiamo che il loro team ci dia un’occhiata.”

Nel frattempo un tweet di Lyauna Augmon, nota modella statiunitense, mostra la stessa gif incriminata anche sul suo profilo Instagram.

Un portavoce di Instagram ha velocemente replicato  “Questo tipo di contenuto non ha spazio su Instagram. Abbiamo interrotto l’integrazione di Giphy su Instagram mentre il loro team indaga sul problema.” La società ha informato inoltre che il cambiamento è stato apportato ma potrebbe richiedere del tempo per propagarsi a tutti gli utenti.

La GIF é quella mostrata qui sotto, dove sempre TechCrunch ha già eseguito una prima censura:

 

 

Entrambi i social network ammettono che questo disservizio potrebbe protrarsi molto a lungo, mentre Giphy cercherà di elamborare delle contromisure per evitare il ripetersi di un’altro episodio del genere.

Instagram aveva integrato questa possibilità a metà gennaio, seguito a ruota da Snapchat che ha integrato Giphy solo poche settimane fa, il 20 febbraio, in modo che le persone potessero ravvivare le proprie foto e video.

Questo non è il primo casio di contenuti razzisti in cui Snapchat rimane invischiato. Nel 2016 è stato pesantemente criticato per aver creato un filtro in realtà aumentata di nome “yellowface” che ha dato alla gente occhi obliqui, cosa che non é piaciuta alla comunità asiatica. Snapchat sta veramente rischiando la sua reputazione non riuscendo a tenere sotto controllo queste situazioni. Lo scivolone potrebbe anche scoraggiare Snapchat dal lavorare di più con gli sviluppatori esterni, nel tentativo di arginare eventuali altri scandali.

L’incidente è imbarazzante anche per la casa madre di Instagram, Facebook. Metterebbe in dubbio anche l’app Messenger Kids di Facebook, che ha anche l’integrazione Giphy che dovrebbe mostrare solo immagini adatte ai bimbi.

Appassionato di SEO, innovazione e startup. Esperto di e-commerce e mountain bike. Amo condividere le mie esperienze, per questo mi diletto facendo il copywriter

Lascia un commento

Aggiungi il tuo commento qui